Grande interesse per la Politica Agricola Comunitaria 2014-2020

Una platea gremita ha partecipato al Convegno-Incontro - Dibattito dal titolo  “La nuova Politica Agricola Comunitaria 2014-2020. Nuove opportunità per le imprese agricole e le scelte della Regione Puglia”  che si è tenuto venerdì 10 gennaio 2014 presso il Teatro Comunale di Torre Santa Susanna e organizzato  dall’assessorato all’agricoltura del Comune di Torre Santa Susanna in collaborazione con l’associazione “Coltiviamoci” e patrocinato dalla Regione Puglia Assessorato alle Risorse Agroalimentari, dal Gal Terre del Primitivo e dagli ordini dei Dottori Agronomi e Forestali delle provincie di Brindisi, Lecce e Taranto.

Sul palco del teatro si sono alternati i relatori:

  • Dott. Stefano Ciliberti: esperto di politiche Agricole del dipartimento di Scienze Agrarie, Ambientali e Alimentari dell'Università di Perugia;
  • Dott. ssa Rita Mazzolani: Direttore del GAL Terre del Primitivo;
  • Dott. Fabrizio Nardoni: Assessore alle risorse Agroalimetari della Regione Puglia;
  • On. Paolo De Castro: Presidente della Commissione, Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo.

Dopo l’introduzione da parte del Consigliere Comunale delegato all’Agricoltura Dott. Gianfranco Cerasino e i saluti del Sindaco Dott. Costantino Galasso e dei rappresentanti (dirigente scolastico Prof.  Anna Luisa Saladino ed il Direttore di sede Prof. Pasquale Lavolta) dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore” “Monnet- Pantanelli” sezione  agraria di Torre S. Susanna, il dottor Stefano Ciliberti ha relazionato sulla nuova PAC evidenziandone pregi e difetti affermando, tra le altre cose, che per quanto riguarda i pagamenti diretti, rimane tutto invariato fino al 2014, mentre a partire dal primo Gennaio 2015 cambieranno molte cose in funzione delle decisioni che il nostro Ministero dell’Agricoltura assumerà. Per quanto riguarda invece il secondo pilastro, quello relativo alle Misure Strutturali e a superficie, vi sarà un incremento delle risorse a disposizione.

Gli interventi hanno visto la Dott.ssa Rita Mazzolani fare un resoconto dell’attività del Gal Terre del Primitivo che finora ha distribuito, nell’intero territorio composto da 11 Comuni, fondi europei  per un totale di 7.258.249 Euro distribuiti fra 17 agriturismi,  2 masserie didattiche, 15 microimprese nel settore dell'artigianato tipico, del commercio di prodotti tipici, dei servizi alla persona e del tempo libero a favore delle comunità rurali, 44 piccole strutture ricettive (affittacamere e case vacanza), 3 progetti per i Comuni a favore dei servizi sociali, 25 progetti finalizzati al recupero di immobili (masserie, palazzi, etc.) di comprovato interesse artistico-storico-archeologico, 3 progetti per la realizzazione di impianti di biogas –biomasse, 7 progetti per la realizzazione di impianti fotovoltaici, 28 richieste di formazione.  Sono in attesa di essere finanziate (con eventuali storni di risorse previste per altri bandi del GAL Terre del Primitivo e/o da una riallocazione di fondi da parte di altri GAL pugliesi che, a differenza del GAL Terre del Primitivo, non hanno raggiunto gli obiettivi di spesa) per un totale 264.880 Euro, altre piccole strutture ricettive (affittacamere e case vacanza). Il Direttore del GAL  Terre del Primitivo ha sottolineato che le aziende del Comune di Torre Santa Susanna e la stessa Amministrazione Comunale hanno risposto molto bene alle opportunità offerte dai bandi di finanziamento del GAL consentendo un impegno di quasi il 13% delle risorse.

L’assessore Fabrizio Nardoni ha descritto alcune iniziative dell’Assessorato alle risorse Agroalimetari della Regione Puglia a sostegno dell’agricoltura pugliese fra cui l’attivazione delle strutture per la predisposizione del nuovo PSR (Programma di Sviluppo Rurale). Ha  inoltre sottolineato la necessità, da parte delle imprese, di fare sistema per meglio aggredire il mercato e la Regione Puglia sarà in prima fila nella promozione delle nostre tipicità.

Ha concluso la serie di interventi l’Onorevole Paolo De Castro che ha posto l’accento sulla bontà della PAC in termini di raggiungimento degli obiettivi prefissati sia in termini di quantità (nel corso degli anni ed a differenza di altri fondi europei,  nemmeno un euro dei fondi della PAC destinati all’Italia sono stati restituiti a Bruxelles) sia di qualità (bisogna continuare a monitorare che le risorse vengano spese bene).
La nuova PAC sarà più verde, più equa e più giovane (nel senso che saranno destinate molte risorse ai giovani). L’Onorevole ha concluso il suo intervento evidenziando come le scelte nazionali dovranno saper tradurre le opportunità che la nuova PAC mette a disposizione: a tal fine è necessario che il nostro Ministero attivi quanto prima tutte le procedure per la definitiva entrata in vigore della nuova PAC.

A margine dell’incontro il Sindaco, a nome dell’amministrazione Comunale di Torre Santa Susanna, ha consegnato una targa riconoscimento al Cav. Gianni Zonin - Presidente della “Casa Vinicola Zonin” - per aver scelto il Salento, ed in particolare Torre Santa Susanna, per insediare una sua azienda (la Società Agricola Masseria Altemura) contribuendo così alla valorizzazione del territorio Torrese.

Folta è stata la partecipazione delle aziende agricole del territorio, alcune delle quali hanno allestito nel foyer del teatro un’esposizione di produzioni locali.

Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Dott. Costantino Galasso e dal Consigliere delegato all’agricoltura Dott. Gianfranco Cerasino che ha annunciato a breve nuove iniziative divulgative sulla nuova PAC.

Clicca qui per le foto del convegno

 

 

 

Agenda

L M M G V S D
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30